Perché l'impulso salta?

Quale polso dovrebbe avere una persona sana? Cosa influenza la frequenza cardiaca e come normalizzare il polso, perché il nostro benessere dipende da questo

In genere, una frequenza cardiaca a riposo più bassa significa una funzione cardiaca più efficiente e una buona salute cardiovascolare.

Allora, cos'è una frequenza cardiaca "normale"?

La frequenza cardiaca media a riposo per un adulto è compresa tra 60 e 100 battiti al minuto. Tuttavia, molti cardiologi usano la gamma inferiore (50-75), poiché è qui che si trovano le persone con il cuore più sano. Una frequenza cardiaca a riposo superiore a 75 non significa necessariamente che hai un problema, ma suggerisce che potresti non essere in forma come potresti essere. Tassi più alti (oltre 100) possono essere associati a una serie di motivi, che vanno dal consumo di alcol o caffè a cose più gravi come l'anemia, l'iperattività. ghiandola tiroidea o malattie cardiache.

Donne incinte e bambini

Queste categorie di persone hanno i propri indicatori della norma. Ad esempio, le donne in gravidanza hanno una frequenza fino a 110 battiti al minuto. I medici chiamano questa condizione tachicardia fisiologica.

Nei bambini, le norme dipendono dall'età. Ad esempio, fino a un anno è 100-160 colpi, da un anno a tre - 90-150. Fino a 5 anni - 80-140. E da 5 a 12 - 70-120 colpi. Bambini sopra i 12 anni - 60-100. Se la frequenza non rientra in queste norme, niente panico. Questo può essere personalizzato per tuo figlio.

Come misurare 

È necessario misurare il polso dopo il sonno / istockphoto.com

È necessario misurare il polso a riposo, dopo essersi svegliati, proprio a letto. Posiziona due dita sul polso o sul collo nell'area che pulsa. Conta il numero di battiti in 15 secondi e moltiplica quel numero per quattro.

Da cosa dipende il polso?

Tieni presente che molti fattori possono influenzare la frequenza cardiaca, tra cui:

  • Età
  • Livelli di fitness e attività fisica
  • Fumo
  • Malattie del cuore e dei vasi sanguigni, colesterolo o diabete
  • Temperatura dell'aria
  • Posizione del corpo (ad esempio, in piedi o sdraiati)
  • Emozioni
  • Corporatura
  • Tempo metereologico
  • Medicinali

Al di sopra o al di sotto del normale

Sebbene esista un'ampia gamma di valori normali, una frequenza cardiaca insolitamente alta o bassa può indicare un problema di salute sottostante. Consultare il proprio medico se la frequenza cardiaca a riposo supera costantemente i 100 battiti al minuto (tachicardia) o è inferiore a 60 battiti al minuto (bradicardia), soprattutto se si hanno altri sintomi spiacevoli, come mancanza di respiro, nausea, vertigini.

Cosa fare

In genere, le persone che sono più sviluppate fisicamente e meno stressate hanno una frequenza cardiaca a riposo più bassa. Ecco alcuni suggerimenti importanti per aiutarti a raggiungere una frequenza cardiaca stabile:

I carichi sportivi stabilizzano la frequenza cardiaca / istockphoto.com

  • Fare esercizio regolarmente. Questo aumenta la frequenza cardiaca per un po ', ma nel tempo l'esercizio rende il cuore più forte, quindi funziona meglio e la frequenza cardiaca si stabilizza.
  • Mangia bene. Perdere peso può abbassare la frequenza cardiaca. La ricerca ha dimostrato che la frequenza cardiaca è inferiore negli uomini che mangiano più pesce.
  • Liberati dallo stress. Prenditi del tempo ogni giorno per disconnetterti dal telefono e dal tablet e rilassarti. Anche la meditazione, il tai chi e gli esercizi di respirazione aiuteranno.
  • Smettere di fumare. Questa è una delle cose migliori che puoi fare per la tua salute generale.

Leggi anche:

TOP 3 segnali inaspettati di problemi cardiaci

Instagram story viewer